La Piana - Presenze monastiche

Scomparsa l'abbazia di San Salvatore di Sesto, e in stato di abbandono quella benedettina di San Pietro a Pozzeveri (Altopascio), nel territorio rimangono due significative chiese monastiche: la millenaria Badia di San Bartolomeo di Cantignano, ad aula unica ma di fondazione altomedievale, come attestano alcuni frammenti lapidei lavorati, il Monastero dell'Angelo, più volte ristrutturato e attualmente nella veste neoclassica data da Lorenzo Nottolini, e la Certosa di Farneta, che, ancora oggi, ospita una piccola comunità di monaci. Consacrata nel 1358, subì non poche modifiche architettoniche e decorative nel corso del Seicento e all'inizio del Novecento, quando l'intero complesso fu raddoppiato per ospitare la comunità francese della Grand Chartreuse.