Garfagnana - Santuari e chiese

Il territorio della Garfagnana è costellato da chiese e da pievi romaniche che, insieme ai monasteri e agli ospedali, assicuravano sostegno e conforto ai pellegrini diretti a Lucca.
Ancora oggi meta della devozione popolare sono il santuario di San Pellegrino in Alpe, sorto presso un ospizio medievale che ospitava pellegrini, il santuario della Madonna della Guardia, l’eremo di Calomini (Vergemoli) e il santuario della Madonna della Neve a Sassi.
Meritano di essere ricordate alcune delle chiese più significative del territorio, a iniziare dal Duomo dei SS. Pietro e Paolo a Castelnuovo Garfagnana, il cui esterno mostra interessanti forme rinascimentali. Di una certa importanza storica sono la pieve di Careggine e quella di Pieve a Fosciana, quest’ultima con la zona absidale risalente al Trecento. Di epoca romanica sono la chiesetta di Petrognano, arroccata su uno sperone roccioso, la pieve di San Lorenzo a Giuncugnano, dal caratteristico campanile ottagonale, e il chiostrino della parrocchiale di Villacollemandina. Di particolare interesse, l’impianto a due navate absidate della chiesa di S.Agostino a Vagli di Sotto, località che annovera anche la chiesa di S. Regolo del XII-XIII secolo.
A Castiglione Garfagnana, la chiesa di S. Michele è caratterizzata da un paramento esterno bicromo a fasce grigio-rosa e loggette, arricchito da un elegante protiro in corrispondenza del portale d’ingresso. Un esempio di chiesa in forme tardo barocche è la parrocchiale di San Romano in Garfagnana