Massa - Dimore ducali

Palazzo Ducale, in piazza Aranci, nasce come villa di pianura cinquecentesca dei Malaspina. Alberico I la elesse a reggia apportando alcune modifiche; più tardi, Carlo I fece costruire il Salone degli Svizzeri e la Cappella Ducale. La sistemazione definitiva terminò nei primi anni del '700 ad opera di Alessandro Bergamini, autore della facciata, del cortile di gusto rinascimentale, della splendida loggia al primo piano, dell'ampia scalinata di accesso e del pittoresco Grottesco (con la statua di Nettuno), che fa da scenografico fondale all'ingresso. All’interno, pregevole è l’alcova principesca progettata dal Bergamini. Fu Alberico I ad avviare l’edificazione di ville in prossimità della città, a partire dalla "Cuncia", edificio oggi fortemente degradato, un tempo circondato da un rigoglioso agrumeto. Ai progetti di Alessandro Bergamini si devono le suggestive ville Massoni e Rinchiostra, quest’ultima caratterizzata dal contrasto fra il rosso delle facciate ed il candore dei marmi.